La Regione Piemonte attua delle politiche di aiuto nei confronti degli imprenditori regionali attraverso il Bando “Sostegno finanziario all’attrazione e al radicamento di investimenti in Piemonte”. Il sostegno finanziario avviene attraverso la concessione di un prestito agevolato (in parte erogato con fondi POR FESR a tasso zero, in parte con fondi bancari) a copertura del 100% delle spese di investimento e/o ricerca e sviluppo ammesse. La dotazione finanziaria complessiva ammonta a 30 milioni di euro.

Possono richiedere l’agevolazione le micro, piccole e medie Imprese:

– non ancora attive in Piemonte che intendono realizzare un nuovo investimento in Piemonte;

presenti in Piemonte che hanno delocalizzato la produzione all’estero e intendano reinsediarsi mediante un nuovo investimento in Piemonte;

– già presenti in Piemonte che intendono realizzare un nuovo investimento iniziale per diversificare la produzione esistente.

Le pmi dovranno risultare iscritte nel Registro delle imprese della Camera di Commercio e possedere, per la sede destinataria dell’intervento, il codice ATECO 2007.

Sono ammissibili in forma singola o combinata:

– Investimenti in attivi materiali

– Progetti di ricerca e sviluppo

Gli investimenti dovranno obbligatoriamente generare “nuova occupazione”, entro24 mesi dalla data di concessione. Non è considerata nuova occupazione la stabilizzazione di contratti a tempo determinato o i contratti di apprendistato.

Occorre trasmettere telematicamente la domanda di finanziamento mediante accesso alla piattaforma bandi. Per ricevere chiarimenti sul bando, è possibile contattare Finpiemonte S.p.A., tramite il form di richiesta. Info presso le sedi FAPI.